Come scegliere le finestre nuove per la tua casa a Venezia

Stai pensando di acquistare le finestre nuove per la tua casa di Venezia e sei indeciso su quale scegliere?

 

finestre nuove

 

In questo articolo andremo a vedere quali sono gli aspetti da prendere in considerazione quando si acquistano le finestre nuove, dove acquistarle e come non commettere errori.

 

Nello specifico tratterò i seguenti argomenti:

  1. qual è il miglior materiale per le nuove finestre;
  2. perché dovresti capire quali sono le tue esigenze prima di richiedere il preventivo;
  3. perché il preventivo può rivelarsi un danno per te e come porre rimedio;
  4. come scegliere il fornitore per le tue nuove finestre.

 

Bene. Cominciamo!

Qual è il miglior materiale per le finestre nuove?

Quasi tutti, quando devono acquistare le nuove finestre, si pongono questa domanda:

 

Meglio le finestre in PVC, legno o alluminio?

 

Anche se le finestre possono essere realizzate in diversi materiali, questi 3 materiali sono quelli più diffusi. 

 

Vediamo quali sono i pro e i contro di ognuno.

Finestre nuove in PVC: pro e contro

Le finestre nuove in PVC sono molto utilizzate, perché il PVC garantisce il rispetto degli standard attualmente in vigore per il risparmio energetico e per la compatibilità ambientale.

 

Ecco quali sono i vantaggi:

  • sicurezza per la tua casa;
  • ottimo isolamento termico e acustico;
  • costi di manutenzione quasi inesistenti;
  • durevole nel tempo;
  • ottimo rapporto qualità-prezzo.

 

Mentre, gli svantaggi sono:

  • si possono scolorire a causa degli agenti atmosferici;
  • colorazioni limitate;

Finestre nuove in legno: pro e contro 

Le finestre nuove in legno, a differenza delle finestre nuove in PVC, sono scelte per la loro particolarità estetica, visto che sono considerate finestre dall’aspetto caldo ed elegante.

 

Ma vediamo quali vantaggi presentano:

  • ottimo isolamento termico e acustico;
  • durevole nel tempo;
  • impatto estetico gradevole

 

Mentre gli svantaggi sono:

  • costi elevati;
  • costante manutenzione.

Nuove finestre in alluminio: pro e contro

Il materiale di questa tipologia di finestra è stabile e robusto e ti permette di soddisfare qualsiasi esigenza estetica.

 

Ecco i suoi vantaggi principali: 

  • resistente agli agenti atmosferici;
  • durevole nel tempo;
  • assenza di manutenzione;
  • ampia scelta di colorazioni.

 

Lo svantaggio di questo materiale, nonostante il suo taglio termico, risiede proprio nelle sue proprietà isolanti, sia da un punto di vista termico, sia da un punto di vista acustico: il calore tende ad andare verso l’esterno e il freddo verso l’interno.

 

Quindi, in conclusione, qual è il miglior materiale per le nuove finestre?

 

Tutti e nessuno! In che senso?

Nel senso che non è il materiale a soddisfare le tue esigenze, ma sono le tue esigenze a determinare il miglior materiale per te.

 

Ecco che cosa intendo…

 

Che cosa fare prima di chiedere il primo preventivo per le tue finestre nuove

Prova a fermarti e poniti alcune semplici domande come queste:

 

Come voglio rendere la mia casa?

 

Più sicura? Più luminosa? Voglio eliminare gli spifferi? Che cos’altro voglio dalla mia casa?

 

Solo dopo aver trovato risposta a queste domande, puoi cercare il materiale che fa più al caso tuo. 

 

Sì, lo so. Può sembrare strano perché pochi, anzi, pochissimi del mio settore operano in questo modo.

 

Tuttavia, sono abituato a non guardare gli altri. Non perché non voglia farlo, sia chiaro, ma per il semplice fatto che reputo più importante soddisfare i miei clienti.

 

Quindi, dopo aver capito quali sono le tue reali esigenze, facendoti aiutare da chi ti installerà le nuove finestre, arriva il momento della verità:

 

Conviene chiedere più preventivi? 

 

O è meglio chiederne pochi così da non creare confusione?

 

Vediamo cosa fare e cosa non fare per non commettere errori.

Finestre nuove e nuove finestre: preventivo? No, grazie!

Lascia che ti faccia una domanda.

 

Riesci a capire ogni singola sezione di un preventivo?.

 

Se sei stato onesto sicuramente la tua risposta è no.

 

Ma sia chiaro: se non capisci ogni singola sezione di un preventivo, non è colpa tua!

 

Purtroppo, la maggior parte dei fornitori sono abituati a scrivere preventivi pieni di sigle e tecnicismi, che purtroppo capiamo solo noi “addetti ai lavori“.

 

E quindi, spesso per te non resta che una sola cosa comprensibile: il prezzo che trovi in basso a destra.

 

Ora, la mia domanda è: che cosa sta a rappresentare quel prezzo?

 

Si riferisce alle finestre? Alla manodopera? O a qualcos’altro?

 

Ecco perché dopo aver richiesto diversi preventivi ti ritrovi con differenze di prezzo madornali.

 

Ma aspetta, non finisce qui.

 

Perché, oltre a non capire il motivo per cui c’è scritto quel prezzo, questa diversità di prezzi non fa altro che accrescere la tua confusione su quale finestra nuova scegliere per la tua casa.

 

Ma, per fortuna, esiste una soluzione a tutto questo e quella soluzione si chiama: il piano dei lavori.

Che cos’è il piano dei lavori per le tue finestre nuove?

Il Piano dei Lavori è come una mappa che ti dice esattamente cosa potrai aspettarti da noi.

 

In particolare, nel Piano dei Lavori sono raccolte tutte le informazioni che ci hai dato durante l’intervista (la prima fase del nostro metodo di lavoro), ma soprattutto le soluzioni ai problemi che veramente devono essere risolti.

 

Tengo sempre a sottolineare che il nostro lavoro è fatto per semplificare la vita a chi, come te, sta per acquistare delle finestre nuove.

 

Che cosa inseriamo quindi, nel Piano dei Lavori

  • tutte le fasi del lavoro che andremo a fare;
  • le soluzioni scelte per risolvere le tue esigenze;
  • tutte le garanzie del nostro servizio.

 

In questo modo, puoi tenere sempre sott’occhio che cosa stai acquistando e per che cosa stai pagando.

 

Ecco perché per elaborare il Piano dei Lavori ci prendiamo all’incirca 2 settimane di tempo.

 

L’obiettivo è sempre consegnarti il risultato che ti aspetti dalle tue nuove finestre per la tua casa.

 

Quindi, per concludere…

Come scegliere il fornitore per le tue finestre nuove?

La prima alternativa da scartare a priori è chi ti promette il prezzo più basso.

 

Perché?

 

Per il semplice fatto che il prezzo a questo punto diventa relativo visto che stiamo parlando di un investimento a lungo termine.

 

Sì, perché la durata media delle nuove finestre si aggira intorno ai 25/30 anni.

 

E non è una soluzione avere per i prossimi 30 anni finestre “economiche” che rendono invivibile la tua casa a causa di problemi come la muffa, le infiltrazioni, gli spifferi e la condensa. Non solo da un punto di vista estetico, ma anche per il bene della tua salute e quella della tua famiglia.

 

Quindi, se stai cercando a chi affidare i lavori di sostituzione delle tue vecchie finestre, clicca qui e richiedi subito una consulenza gratuita.

 

Ti accorgerai subito di esserti affidato a persone che mettono al primo posto le tue richieste e la tua soddisfazione.

 

A presto,

Alberto Malerba, consulente porte e finestre, zona Vigonza, provincia di Padova.