Controparete interna: cosa comporta per la tua abitazione di Vigonza?

controparete interna

 

“Cosa comporta la realizzazione di una controparete interna per la tua abitazione di Vigonza, in provincia di Padova?”

Innanzitutto, realizzare una controparete interna, è una soluzione sempre più in voga degli ultimi tempi, e questo per un semplice motivo:

  • È una soluzione intelligente che, se ben fatta, risolve concretamente problemi di isolamento termico. Ecco perché viene chiamata anche controparete termoisolante.

Ma, per contro, la controparete isolante ha delle esigenze correlate da prendere assolutamente in considerazione.

 

 

 

Che cos’è la controparete interna?

 

La controparete interna, o controparete termoisolante, è un tipo di lavorazione volta a ridurre lo scambio di flussi, sonori e termici, tra l’ambiente interno e l’ambiente esterno.

Ora, l’isolamento può avvenire attraverso 3 tecniche differenti:

 

1. Isolamento dall’interno;

2. Isolamento in intercapedine;

3. Isolamento dall’esterno.

 

Noi, in questa sede, affronteremo solo l’isolamento effettuato dall’interno dell’abitazione, analizzando appunto la controparete interna isolante.

Vediamo di che si tratta!

 

 

Le esigenze correlate alla realizzazione della controparete interna

 

Allora, è bene partire da questo presupposto: non ha senso fare una controparete termoisolante e mantenere la vecchia finestra, ma dovrai necessariamente sostituire le finestre.

Questo procedimento nasconde un vantaggio indiretto per l’estetica della tua casa.

Creando una controparete isolata, quindi aumentando lo spessore della muratura di circa 12 cm, avrai anche la possibilità di non rendere visibile il cassonetto per tapparelle sopra la finestra.

Perché ti parlo del cassonetto per tapparelle?

 

Beh, perché tipicamente l’intervento di realizzazione della controparete isolante interna, viene fatto nella maggior parte dei casi, in appartamenti anni 60’, 70’ o 80’.

Quindi, in questi appartamenti datati è consuetudine che ci siano le tapparelle come sistema oscurante.

In questo caso, appunto, andando ad aumentare lo spessore finale della parete, potrai avere la possibilità di eliminare il cassonetto per tapparelle con un sistema  dedicato su misura, che sarebbe il monoblocco isolante.

 

Se non sai cos’è il monoblocco isolante, ti rimando alla lettura di un mio precedente articolo “Che cos’è e a cosa serve il monoblocco per finestre isolante?”

In questo modo sarà più semplice per te comprendere il discorso fatto sino a questo momento.

Poi, ovviamente, per ulteriori chiarimenti puoi contattarmi compilando il form che trovi qui.

 

 

Controparete ponte termico: alcune cose da sapere per non commettere errori

 

Ora, facciamo un piccolo passo indietro e analizziamo gli elementi che devono essere presi in considerazione quando devi realizzare una controparete interna.

 

Mi piacerebbe elencarteli qui in questo articolo, ma purtroppo non posso farlo. Per quale motivo?

Beh, semplicemente perché questi elementi si capiscono e si scoprono durante la fase di analisi iniziale, il primo passo di Metodo Domus, il nostro servizio ideato per aiutare le persone ad ottenere il massimo benessere abitativo con porte e finestre.

 

Questo passaggio è indispensabile per capire se noi siamo nelle condizioni di poter realizzare un progetto su misura per te e mantenere le garanzie che diamo con il nostro sistema di lavoro.

 

Quindi, se sei di Vigonza, in provincia di Padova e vuoi saperne di più, ti consiglio di cliccare qui e bloccare il tuo posto per un’analisi iniziale.

 

In questo modo per noi sarà più facile e immediato capire le tue reali esigenze e servirti la soluzione più adatta per te e la tua casa.

Solo così saremo certi di non commettere inutili errori e donarti una controparete interna.

Spero di esserti stato d’aiuto,

 

Alberto Malerba, consulente porte e finestre, zona Vigonza, provincia di Padova

 

VOGLIO MAGGIORI INFORMAZIONI